Discografia

La musica di Valerio Mauro è ricca di umanità e di espressività rasserenante. Oggi il dramma umano è spesso fondato sull’incomunicabilità, ma felicemente questo non sempre avviene nel campo dell’arte, e di messaggi costruttivi la musica di Valerio ne comunica tanti. Per questo egli può essere incluso nella categoria dei musici-poeti: proprio come i poeti, infatti, egli riesce a comunicare in modo discorsivo sentimenti vigorosi ma rincuoranti che hanno il profumo dell’armonia, della pace, della perseveranza e di ogni pensiero positivo. In un mondo dove tutto va di corsa non è sempre facile ricordarsi di questi fattori preziosi. L’abilità nell’arte musicale di Valerio è anche nel fatto che, pur offrendoci una vasta gamma di preziosità sonore, le sue espressioni hanno sempre un linguaggio semplice e spontaneo, privo di angolosità e di superflue leziosità.

Quindi la sua arte più che un monologo si può considerare un dialogo altamente distensivo con l’ascoltatore. Un clima disteso, la serenità e la gioia con cui ci si riposa intorno a un fuoco su una spiaggia, in una notte d’estate: questo è l’effetto che la musica di Valerio Mauro crea, in chi la recepisce. E’ una musica versatile in quanto abbraccia vari generi, dal celtico al mediterraneo, all’orientaleggiante (alcuni testi infatti sono cantati in antica lingua letteraria, sanscrito), possedendo tra l’altro un’ampia varietà di espressività sonore in cui non mancano delicatezza, sensibilità ma anche una buona dose di grinta che trasmette energia e vitalità. I brani eseguiti sono contenuti nei seguenti volumi. Valerio Mauro canta, suona un’arpa celtica di autentico modello irlandese “John Egan”, e in alcune sue produzioni si accompagna inoltre con chitarra, bansoori (antico flauto traverso indiano), armoniche ed effetti sonori. Riccardo Mafai Stefanelli
Social link
Newsletter