I Libri dell'Arpa

DALLA GROTTA

VISIONI POETICHE DI UN SUONATORE D’ARPA

“Vedo da qui in alto il mondo di laggiù,
così vasto, così grande,
La grotta alla cui uscita siedo domina la vallata (…)
Vedo distendersi all’infinito,
snodarsi a serpentino su per le ignote lontane colline,
il sentiero della mia silenziosa partenza”.

L’autore, in questa sua raccolta, offre a se e agli altri le considerazioni e le domande che nascono lungo il suo viaggio, metafora della propria vita e del proprio ‘silenzioso’ cercare.
La grotta, dimora primordiale dell’umanità, diviene così sofferto ma inevitabile punto da partenza e luogo privilegiato di osservazione dell’umano melodramma.
2010 – I Libri dell’Arpa 1

 

libri_arpa1_coplibri_arpa1_retro

I Libri dell'Arpa 2

NOTTI SOLITARIE

ARMONICHE DIVAGAZIONI ALL’ARPA

“Nell’intimità di un rifugio a lume di candela, come in silenziose atmosfere boschive sotto la volta stellata: ovunque accompagnato dalla sua arpa, l’Autore raccoglie le proprie notturne contemplazioni in forma poetica, di cui una parte compone oggi il presente volume.

La Musica, vissuta come preziosa opportunità di raccoglimento e di meditazione sulla vita e il mondo genera spesso in Valerio, intento a suonare nella penombra, solitarie divagazioni dai profondi significati e spontanee scintille di consapevolezza relative al quotidiano vivere.

Sono essi probabilmente i sentimenti che in ciascun essere umano la Musica, nelle sue forme più nobili, dovrebbe in realtà trasmettere.”

2012 – I Libri dell’Arpa 2

libri_arpa2_coplibri_arpa2_retro

 

I Libri dell'Arpa 3

DIETRO AL VELO DI MAYA

Antologia di un Lungo Viaggio

Il presente volume contiene, in chiave poetica
a tratti narrativa, impressioni ed episodi toccanti di un
particolare periodo vissuto, tanto intenso e delicato
quanto tremendo e forte, che ha notevolmente segnato
non soltanto il cammino di Valerio ma anche, in modo
diretto o indiretto, la vita di molte altre persone.
Il lettore attento e sensibile saprà cogliere da
queste pagine il senso più concreto e profondo oltre ad
implicite deduzioni di carattere etico; ciò sarà possibile
restando libero da qualunque pregiudizio o da altri
pur comprensibili condizionamenti propri della nostra
umana fragilità.

Venite con me, ora, “Vi invito per un po’ / ad
abbandonare le vostre scarpe e le vostre comodità / sul ciglio
di una strada, / ed ecco: / salite con me clandestini sul carro
merci / di un Trans Europa Express. / Vi accompagnerò in un
lungo viaggio. / Non preoccupatevi, la coperta per dormire ve
la darò io.”

2013 – I Libri dell’Arpa 3

 libri_arpa3_coplibri_arpa3_retro

I Libri dell'Arpa 4

UN SUONATORE D’ARPA
TRA LA GENTE

Consonanze e Dissonanze

Se dovessi vivere mille anni, non vivrei per
scoprire quante stelle ci sono, ma per conoscere
l’universo immenso e imprevedibile che si cela
dentro ognuno di noi.
Per conoscerlo neppure mille anni basterebbero.

Introduzione di Rita Neri

Prefazione di Mary Di Gregorio

Fotografia e grafica gilibertifotografia.it

2014 – I Libri dell’Arpa 4

 

I Libri dell'Arpa

ODI ETILICHE

Epitaffio di impressioni visitate in chiave poetica, “Odi etiliche” costituisce l’ultimo capitolo del ciclo che compone la Collana “I Libri dell’Arpa”.

Scritto per tutti noi che come Valerio transitiamo, più o meno consapevoli, in temporaneo viaggio su questa affascinante sfera di terra sospesa nel vuoto.

Attraverso un leit-motive costituito da particolari immagini alternate a versi, con le sue vivide espressioni “Odi etiliche” intende trasmetterci alcuni concetti impliciti derivanti perlopiù dal nostro comune universo inconscio, spesso posti in relazione con l’antico Silenzio che ogni cosa nella sua culla avvolge.

2017 – I Libri dell’Arpa – ultimo capitolo

 

odi_etiliche

odi_etiliche2